Scuola di Yoga Armonya - Il tuo centro di equilibrio

Dove e Quando

 

SPOLETO-VIA SANDRO PERTINI N.30
LOC. MADONNA DI LUGO (PRESSO CASALE LUGO):

 

LUNEDI'
H. 9.00-10.30 HATHA YOGA/ YOGA PRE-POST PARTO
                          H. 17.45-19.45 ASHTANGA VINYASA YOGA (Classe Mysore/guidata)*

 H. 20.00-21.30 HATHA YOGA/ YOGA PRE-POST PARTO

MERCOLEDI'
H.17.45-19.15 HATHA YOGA/ YOGA PRE-POST PARTO
                       H.19.30-21.30 ASHTANGA VINYASA YOGA (Classe Mysore/guidata)*

GIOVEDI'
H. 17.15-18.15 YOGA BIMBI (ETA' 5-12 ANNI)

 

* Riguardo la classe Mysore  l'entrata in yoga shala è libera all'interno delle 2 ore e la durata della propria pratica varierà a seconda del livello. Occasionalmente l'insegnante deciderà di eseguire la classe guidata.
 

Il modo tradizionale di insegnare l’Ashtanga Yoga ovvero le serie delle posizioni (āsana) di cui è composta avveniva negli incontri che chiamiamo Classe Mysore. Questa modalità prevede che gli allievi svolgano autonomamente la pratica sotto la supervisione dell’insegnante il quale controlla l’esecuzione e, quando ritiene opportuno, interagisce con il singolo allievo correggendo, aggiustando o suggerendo una nuova posizione o una diversa modalità di esecuzione. In sostanza la classe Mysore è un sistema di insegnamento che, seppur eseguito in gruppo, riguarda uno scambio personale e autonomo tra insegnante e allievo. La classe Mysore consente all’insegnante di fornire un insegnamento a gruppi di allievi con livelli di pratica non omogenei, mentre gli allievi hanno, nel contempo, la possibilità di fare la propria pratica quotidiana seguendo il proprio respiro e quindi poterne ottenere tutti i benefici conseguenti.

Altra modalità tradizionale di insegnamento dell’Ashtanga Yoga è la Classe guidata: questa avviene quando l’insegnante chiama ogni posizione della serie stabilendo i tempi e richiedendo alla classe il rispetto del conteggio dei vinyāsa. La Classe guidata era considerata “avanzata” rispetto alla Classe Mysore, veniva suggerita dall’insegnante solo quando riteneva che gli allievi fossero capaci di eseguire la serie rispettandone i tempi e il conteggio. Questo sistema di insegnamento costringe l’allievo a seguire il ritmo imposto dall’insegnante, spesso più veloce, e a eseguire i vinyāsa nel modo corretto. Difficilmente l’allievo meno esperto riesce a rispettare il conteggio e contemporaneamente a immergersi nello stato di “meditazione in movimento” più facilmente raggiungibile nella pratica autonoma.

DURANTE L'ANNO POTREBBERO ATTIVARSI ALTRE CLASSI IN DIVERSE FASCE ORARIE.
VI PREGHIAMO DI CONTATTARCI PER ULTERIORI INFORMAZIONI.
GRAZIE