Scuola di Yoga Armonya - Il tuo centro di equilibrio

L'arte di meditare

 
Quando mi chiedono se conosco altri segreti per rimanere in buona salute, la mia risposta è sempre questa: una mente calma. La tranquillità mentale comporta una comprensione più approfondita del corpo e, di conseguenza, la consapevolezza della salute. I più interessati vogliono poi sapere come fare per tranquillizzare la mente e la risposta è: con la meditazione. 
Robert C. Fulford – Touch of Life
 

                         


 
                       

 La meditazione
 è un atto ripetuto, costante, regolare, paziente, umile !
 
 
La meditazione è una speciale condizione della mente.
Gli usuali stati della mente sono la veglia, il sonno, il sonno profondo.
Ogni stato mentale ha una specifica frequenza o lunghezza d'onda, più veloce durante la veglia e che raggiunge il minimo nel sonno profondo.
La meditazione, o "quarto stato della mente", include tutte le condizioni usuali e al tempo stesso le trascende.

Durante la veglia conosciamo la realtà attraverso le percezioni sensoriali, la memoria e il pensiero. Durante il sonno vengono elaborati contenuti inconsci; nel sonno profondo la mente riposa e si rigenera, tutte le attività sono sospese e non c'è alcuna forma di coscienza.
Durante la meditazione la frequenza delle onde cerebrali rallenta in modo molto significativo portandosi sui livelli del sonno e del sonno profondo, ma al tempo stesso noi siamo svegli e manteniamo l'attenzione, percezioni e memoria.
E' proprio questo che rende la meditazioine così speciale e rigenerante !
L'essere coscienti  fa la differenza; mentre il sonno profondo è rigenerante ma "buio", e noi non potremmo spiegare in alcun modo ciò che abbiamo fatto o conosciuto durante questo stato, la meditazione è invece un'esperienza luminosa. Memoria e attenzione sono attive, i circuiti mentali sono aperti e vengono facilmente attraversati e purificati dal flusso di energia.

La natura della mente è ricettiva, luminosa e riflettente. Come uno specchio essa prende la forma di ogni cosa con cui entra in contatto


Come si pratica la meditazione ?

Innanzi tutto, è bene evidenziare la differenza tra la meditazione, che è una speciale condizione della mente, e le tecniche della meditazione, che sono invece delle procedure e metodologie il cui scopo ed effetto è quello di aiutarci a entrare in meditazione.
La meditazione è coscienza, la meditazione è consapevolezza. La meditazione non è distaccarsi, il contrario. E’ entrare in contato con il nostro essere, è collegarsi al presente e osservar scorrere tutto intorno a te, senza farti influenzare emotivamente.

Primi passi verso la meditazione sono:

  1. Non sforzarsi. Sappi che il semplice sederti in pace, in un posto tranquillo per 30 minuti è meditare è l’inizio del cammino che in seguito ti porterà anche a cose più sorprendenti e esperienze trascendentali.Ma per adesso questi sono i primi gradini dove stai preparando la tua mente. Quindi quello che devi fare adesso è ritagliarti nella tua giornata del tempo per te stesso. Devi sederti semplicemente e meditare , farlo e basta! Prendi un impegno giornaliero in base ai tuoi tempi. Che sia al mattino, che sia dopo pranzo, che sia la sera. Non ha importanza. L’importante è ritagliarsi quei minuti e ritagliarli in un momento preciso della giornata in modo da creare una specie di rituale giornaliero, un’ abitudine!
  2. Un pò di disciplina: Inizialmente la meditazione non è altro che un’educazione meccanica della nostra mente. La costruzione e il consolidamento di un sentiero.
  3. Rilassati e lascia scorrere i tuoi pensieri, accettali, accetta i rumori che ti circondano, ascolta e accetta tutto cosi com’è. Sii presente! Accogli tutti i tuoi pensieri, anche quelli inutili accettali poi lasciali andare. Sono solo pensieri.
    Al cervello non piace essere inattivo quindi ti verranno in mente delle cose da fare. Anche in questo caso riconosci i tuoi pensieri, accettali e lasciali per dopo (se sono cose importanti puoi anche scriverle su un foglio e poi tornarci appena hai finito).








Quali sono i benefici?

I benefici sono veramente tanti e in tanti ambiti della tua vita come:

Meno stress, meno scatti di rabbia, migliore gestione delle nostre emozioni, meno fissazioni, meno attaccamento alle cose e alle persone, maggiore capacità concentramento, meno manie di controllo. Tutti, grazie alla società in cui viviamo abbiamo imparato a fissarci sulle cose, a voler controllare tutto, anche cose che spesso non dipendono da noi e dalle nostre forze. Con la meditazione questi fastidi verranno gradualmente sempre più guariti.

E ancora: maggiore Forza, Vitalità, Longevità, Resistenza al dolore e alle malattie, migliore sonno, migliore respiro, maggiore felicità, e questo può essere provato anche scientificamente in quanto, mentre meditiamo rilasciamo proprio delle sostanze chimiche, degli ormoni nel nostro corpo che influiscono sul nostro umore.

E’ un addestramento alla pazienza che ci permette di smettere di farci controllare da desideri spesso inutili. Con la pratica costante della meditazione queste cose, questi pensieri non ci faranno più innervosire, non ci controlleranno, non ci deprimeranno, non intaseranno più la nostra mente.

La vita è fatta di problemi, ostacoli e difficoltà, ogni giorno tutti i giorni, che siano problemi piccoli o grandi. Ma non è questo a farci soffrire, questo ci fa crescere. Quello che ci fa soffrire è il modo in cui interpretiamo questi problemi, il desiderio di controllarli a nostro piacimento secondo le nostre regole (che spesso cambiano continuamente), la confusione e la paura.